Accesso civico

 
Il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, recante "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni", approvato dal Governo in attuazione dei principi e dei criteri di delega contenuti nell'art. 1, comma 35, della legge 6 novembre 2012, n. 190 ed entrato in vigore il 20 aprile 2013, all’art. 1, comma 1, afferma che: “La trasparenza è intesa come accessibilità totale delle informazioni concernenti l'organizzazione e l'attività delle pubbliche amministrazioni, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche”.
 
In quest’ottica il decreto sopra citato introduce con l’art. 5, di cui si riporta di seguito il testo, l’“accesso civico”.
Art. 5.Accesso civico
1. L'obbligo previsto dalla normativa vigente in capo alle pubbliche amministrazioni di pubblicare documenti, informazioni o dati comporta il diritto di chiunque di richiedere i medesimi, nei casi in cui sia stata omessa la loro pubblicazione.
2. La richiesta di accesso civico non è sottoposta ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente non deve essere motivata, è gratuita e va presentata al responsabile della trasparenza dell'amministrazione obbligata alla pubblicazione di cui al comma 1, che si pronuncia sulla stessa.
3. L'amministrazione, entro trenta giorni, procede alla pubblicazione nel sito del documento, dell'informazione o del dato richiesto e lo trasmette contestualmente al richiedente, ovvero comunica al medesimo l'avvenuta pubblicazione, indicando il collegamento ipertestuale a quanto richiesto. Se il documento, l'informazione o il dato richiesti risultano già pubblicati nel rispetto della normativa vigente, l'amministrazione indica al richiedente il relativo collegamento ipertestuale.
4. Nei casi di ritardo o mancata risposta il richiedente può ricorrere al titolare del potere sostitutivo di cui all'articolo 2, comma 9-bis della legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni, che, verificata la sussistenza dell'obbligo di pubblicazione, nei termini di cui al comma 9-ter del medesimo articolo, provvede ai sensi del comma 3.
5. La tutela del diritto di accesso civico è disciplinata dalle disposizioni di cui al decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104, così come modificato dal presente decreto.
6. La richiesta di accesso civico comporta, da parte del Responsabile della trasparenza, l'obbligo di segnalazione di cui all'articolo 43, comma 5.

 
UFFICIO MAIL TELEFONO
Segretario Comunale segretario@comune.pasiandiprato.ud.it 0432645950
Affari Generali - Segreteria segreteria@comune.pasiandiprato.ud.it  0432645952
Ragioneria - Tributi   ragioneria@comune.pasiandiprato.ud.it  0432645961
Servizi Sociali sociale@comune.pasiandiprato.ud.it   0432645981
Edilizia Privata -  Urbanistica - SIT e Attività produttive ediliziaprivata@pasian.it 0432645941
Lavori Pubblici - Manutenzioni e Infrastrutture Informatiche llpp@comune.pasiandiprato.ud.it   0432645933
Demografico - Elettorale zecchin@pasian.it 0432645921
Polizia Locale vigili@comune.pasiandiprato.ud.it  0432645993
Descrizione File
REGISTRO DEGLI ACCESSI CIVICI 2019 - Con registro accessi documentali Ufficio Edilizia Privata
Inserita il 18/01/2020
Modificata il 18/01/2020
Accesso_civico_def_2019_COMPLESSIVO_priv.pdf
(13.13 MB)
Modulo accesso civico
Inserita il 28/09/2013
Modificata il 29/12/2014
MODULO ACCESSO CIVICO.pdf
(15.89 KB)
Soggetto sostitutivo
Inserita il 30/09/2013
Modificata il 29/12/2014
Decreto 32 - Soggetto potere sostitutivo.pdf
(11.15 KB)
torna all'inizio del contenuto