La Città

 

Quarto d'Altino si sviluppa lungo il corso del Sile e si estende verso la laguna di Venezia per una superficie di circa 28 kmq per un totale di ca. 8000 Abitanti. Comprende tre frazioni e altrettante località: Portegrandi, Altino, Le Crete, San Michele Vecchio, Trepalade e Tresse, ognuna con la sua storia e le proprie caratteristiche. Confina con i Comuni di Venezia, Marcon, Musile di Piave, Roncade e Casale sul Sile. 

quarto_aerea

i dati del Comune in breve
Superficie: Kmq. 28 - Altitudine: mt 4 slm - 
Prefisso telefonico: 0422 - C.A.P.: 30020 
Popolazione al 31.12.2012 : 8.394 - Presenze turistiche medie annuali: 145.000

 
un pò di storia

Nel XV secolo, durante l'espansione della Serenissima Repubblica verso la zona del trevigiano, nacque un villaggio di agricoltori nell'area marginale della Laguna, in prossimità del sito altinate. Venne, perciò, chiamato San Michele del Quarto, poichè questo era il nome della chiesetta che vi sorgeva, derivato e dalla distanza in miglia romane dall'antica città di Altinum (4 miglia romane, cioè circa 6 km).
Con la caduta della Repubblica di Venezia nel 1797 vennero istituiti i Comuni di San Michele del Quarto e Trepalade, che comprendeva anche Portegrandi, fino al Regno Lombardoveneto che decretò l'annessione a San Michele del Quarto di Trepalade e Portegrandi.
Nel 1852 iniziarono i lavori per la costruzione della chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo che furono ripresi nel 1904 e terminarono nel 1905. Il campanile fu costruito solo successivamente e fu inaugurato nel 1956.
Solo dopo le guerre mondiali nel 1946 il paese cambiò nome in "Quarto d'Altino", in riferimento alle sue origini.
Quarto d'Altino ha partecipato alle vicende delle due guerre mondiali; esse non sono state particolarmente determinanti come azioni militari, ma hanno costituito una testimonianza di impegno morale e civile, ricordate nelle lapidi erette alla memoria dei caduti.

torna all'inizio del contenuto